Associazione Comano Sportiva

US Magliaso-Vernate 13.04.14

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

AS Comano - US Magliaso Vernate 2:3 (Leone A. - Esteves M.)
3 punti gettati al vento, sempre secondi in classifica, ma con il fiato sul collo e al minimo passo falso....

Chi da calcio di punizione gioisce, da calcio d'angolo perisce. Si può riassumere con questa eloquente frase il big match andato in scena al Tavesio Stadium la scorsa domenica. Per la prima volta in stagione il Tavesio fa segnare il tutto esaurito (con i pochi biglietti ancora disponibili andati esauriti la domenica mattina). La partita inizia con un grosso problema di visibilità dovuto alle maglie gialle del Magliaso, praticamente identiche a quelle gialle (con profili rossi) del Comano.
Per aiutare i daltonici, il pubblico, i giocatori e l'arbitro vengono in soccorso (su gentile concessione del AS Comano) 10 casacche arancioni che permettono di risolvere, parzialmente, il problema. Max per la partita odierna deve fare a meno di Filippo (infortunio), di Leonardo e di Eladio ma può contare su ben 18 giocatori in cartolina. Il Comano viene schierato con il tradizionale 4-4-2 (Daniel; Andrea, Boris, Moreno, Ishi; Emiliano, Curzio, Juan, Giuseppe; Carlo, Gionata) con pronti a dare il loro contributo Samuel, Davide, Michele, Afrim, Nathan, Simone e Sascha. Il primo tempo parte con un Comano sicuro dei propri mezzi e autore di pregevoli azioni (soprattutto sulla fascia sinistra) arrivando anche vicino al goal (su tutte le occasioni di Gionata e Michele) ma purtroppo per una domenica la fortuna non accompagna propriamente il Comano che difatto non riesce a sbloccare il risultato. La prova difensiva dei locali è praticamente impeccabile al punto che l'occasione da goal più ghiotta per il Magliaso capita grazie a un'involontaria deviazione di Ishi che quasi supera Daniel. Dopo un brillante inizio il Comano controlla la partita ma non riesce più a rendersi particolarmente pericoloso nel finale di tempo. Si va alla pausa con un comunuque importante 0-0 (e con tante energie gia spese da parte dei giocatori giallorossi). Nonostante questo il Comano riesce a portarsi in vantaggio grazie a una PUNIZIONE di Andrea (1o goal in maglia giallorossa!) da prima di metacampo che
sfrutta a dovere il nuovo manto erboso (estremamente duro, anche troppo!) del Tavesio battendo il portiere avversario. È 1-0. Il vantaggio dura pero solo 4' poichè al 56' il Magliaso pareggia su CALCIO D'ANGOLO grazie a un preciso colpo di testa (sfruttando il cronico problema del Comano sui calci d'angolo, gia evidenziato nel amichevole di Canobbio). 1-1. Passano soltanto alcuni istanti e il Comano sfrutta al meglio un'altra PUNZIONE grazie a Michele che da 35 metri sorprende il portiere del Magliaso con un'insidioso
tiro rasoterra. 2-1. Purtroppo il Comano non riesce a godersi neppure questo vantaggio e al 60' (sul primo corner battuto dopo quello del 1-1) deve soccombere nuovamente da CALCIO D'ANGOLO (questa volta battuto dall'angolo opposto) nuovamente con un goal di testa del numero 6 (il giocatore più basso del Magliaso, autore gia della prima segnatura!) abile a sfruttare l'indecisione della squadra giallorossa. Ed è cosi che si va sul 2-2. Non contento il Comano riesce a subire dopo neppure 2' il rocambolesco 3o goal del Magliaso nuovamente su CALCIO D'ANGOLO questa volta su un corner rasoterra (battuto male a dire il vero) dalla sinistra (stesso lato di quello del primo goal) sfruttato a dovere dal loro capitano(69) abile a carpire le difficoltà del Comano in questo esercizio. Ed è cosi che il Magliaso passa per la prima (e decisiva) volta in vantaggio. Purtroppo il Comano non riesce più a raddrizzare il risultato anche poichè diversi giocatori avevano la spia della riserva gia accesa da un pò (rinunciando pertanto a un più intenso "arrembaggio" finale che magari qualcuno avrebbe auspicato). Finisce così 3-2 per il Magliaso che espugna il Tavesio e si porta a +6 sul Comano a sole 6 giornate (18 punti disponibili) dalla fine di questo appasionante campionato.
Personalmente credo che in gioco di squadra (quale è il calcio) tutti i giocatori siano importanti in un gruppo (si vince e si perde insieme) ed è soltanto facendoli sentire tutti importanti (e alla stessa altezza degli altri) che si potranno ottenere grandi soddisfazioni (e quindi grandi risultati). Sicuramente ci sono giocatori che hanno più qualità rispetto ad altri ma tutti hanno comunque le loro doti e le loro potenzialità che devono essere sfruttate, amalgamandole al meglio con quelle dei compagni. Solo sfruttando appieno tutto il gruppo (con pregi e difetti) il Comano potrà fare questo step successivo e ottenere veramente il massimo. Un grazie a Nando e Moreno per il solito lavoro dietro le quinte, a Davide e ad Emi per la musica, ai numerosi membri di Comitato per la loro presenza e a tutto il caloroso pubblico accorso al Tavesio. A tutti Buona Pasqua e poi fra 14 giorni sotto con il Sessa.

 


Abbiamo 27 visitatori e nessun utente online

Le ultime notizie online